Autore: Alberico Faroldi

Delle tre ragazze orange che, nonostante la giovanissima età, hanno rapidamente compiuto la scalata ai vertici del ciclocross femminile, Fem van Empel è sì quella che è balzata per ultima agli onori delle cronache, ma è anche quella che ci ha messo meno tempo. Originaria di Sint-Michielsgestel, località legata a doppio filo al ciclocross (teatro di un mondiale e di diverse edizioni di una prova del Superprestige), dove è nata il 3 settembre 2002, Fem ha giocato a calcio per oltre 10 anni, fino al 10 novembre del 2019, quando ha deciso di far diventare la sua attività principale quello…

Leggi tutto

Insieme a Fem van Empel e Puck Pieterse, alle quali sarà sempre e inevitabilmente legata sia per ragioni anagrafiche che per comunanza di obiettivi, Shirin van Anrooij è una delle più promettenti realtà non solo del ciclocross, ma di tutto il ciclismo femminile. Nata a Goes, a due passi dal mare nel sud-ovest dei Paesi Bassi, il 5 febbraio del 2002, sin da giovanissima ha manifestato un forte interesse verso la corsa in generale, in bici e a piedi, meglio se su terreni non asfaltati e sulle poche salite che la sua regione offre, seguendo l’esempio della sorella maggiore Lindy.…

Leggi tutto

Se Shirin van Anrooij incarna, col suo modo di correre, l’essenzialità, Puck Pieterse rappresenta senza dubbio la spettacolarità, grazie alle doti di conduzione del mezzo che le permettono bunny hop in gara e impennate con una sola mano al di fuori. La sua abilità tecnica, tuttavia, pur in grado di catturare più di altre caratteristiche l’attenzione dello spettatore casuale e non, non deve far passare in secondo piano che la sensibilità e la capacità di essere tutt’uno con la bicicletta vanno di pari passo a qualità fisiche di primo piano. Nata ad Amersfoort, nei Paesi Bassi, il 13 maggio del…

Leggi tutto

Nelle edizioni 2018 e 2019 del Giro d’Italia U23, gli atleti colombiani hanno monopolizzato le frazioni di montagna, vincendole tutte tranne una, e sono riusciti nell’impresa di unire le posizioni del podio sotto un’unica bandiera. A distanza di pochi anni, tuttavia, il ricordo di quegli exploit sembra sempre più lontano, sbiadito dalle difficoltà che la maggior parte di loro sta incontrando tra i professionisti. Più di tutti è emblematico il caso del dominatore del Giro U23 del 2019, Andrés Camilo Ardila, tornato a misurarsi coi puri all’ultimo Tour de l’Avenir e uscitone con le ossa rotte dopo aver concluso al…

Leggi tutto

Scegliere solo 10 successi di Mathieu van der Poel nella specialità che per prima ne ha consacrato il valore di assoluto campione è senza dubbio complicato e per questo deve essere sostenuto da criteri precisi. Abbiamo deciso di privilegiare il valore della prestazione tecnico-atletica, misurabile empiricamente attraverso il distacco inferto agli avversari e commisurata alla caratura degli stessi e al modo in cui è avvenuta. In subordine troviamo l’importanza del contesto nel quale sono maturati e, infine, l’attaccamento a uno piuttosto che a un altro, altamente soggettivo. Per questo ho escluso le vittorie in cui la carica emotiva è, a…

Leggi tutto